Armocromia: Scoprire a quale stagione appartenete vi donerà la luce che meritate

Se a sentire le parole “quattro” e “stagioni” affiancate vi viene in mente solo la pizza, siamo quasi certi che stiate sbagliando qualcosa nell’abbinamento dei colori. Continuate allora a leggere per scoprire uno dei segreti di bellezza più importanti di sempre.

Quante volte, guardandoci allo specchio, abbiamo pensato di avere un aspetto spento e grigio o, viceversa, ci siamo sembrate luminose e radiose? Tante, lo sappiamo. E tutte le volte, nel primo caso, siamo corse in profumeria a cercare un miracolo in barattolo. Che può essere anche la scelta giusta, non fraintendeteci, ma avete mai provato a far caso anche al colore del capo che stavate indossando? Spesso, anzi: quasi sempre, è proprio questo a fare la differenza.

Colori diversi si riflettono sul nostro viso in maniera completamente opposta e l’armocromia si occupa proprio di stabilire l’equilibrio tra i colori. Se scegliamo i colori giusti, infatti, questi possono amplificare la bellezza della nostra pelle, dei nostri occhi e dei nostri capelli. Se, al contrario, scegliamo quelli sbagliati, potremmo mortificare e sminuire la luce che abbiamo e che possiamo irradiare. Questa scienza, inoltre, coinvolge non solo i vestiti, ma anche il makeup e, unita alla creazione di un proprio stile ben definito, è ciò che fa la differenza tra un total look ben riuscito o una catastrofe.

Makeup e armocromia

Per capire i propri colori esiste un test, chiamato test del draping, che consiste nell’accostare al proprio viso tessuti delle principali tonalità per capire quali sono in grado di esaltarci e costruire così la nostra palette cromatica. Si tratta, però, di un test molto difficile per il quale sarebbe meglio affidarsi a un esperto di consulenza d’immagine che ci faccia una valutazione dal vivo e con luce naturale. Sbagliare i risultati di questo test, infatti, potrebbe essere la nostra rovina: meglio evitare!

Alla fine del test verremo poi inserite in una della categorie principali in cui si classificano le donne: primavera, estate, autunno o inverno. Questa classificazione è nata negli anni Settanta grazie al saggio Color me a season scritto da Bernice Kentner ed è ancora oggi ritenuto uno step necessario per costruire uno stile, un armadio e un beauty di trucchi il più possibile coerente e adatto alla nostra persona.

Vediamo quindi le caratteristiche di ogni stagione secondo l’armocromia

DONNA PRIMAVERA

La primavera è la stagione dei colori caldi e freschi. Rientrate in questa categoria se avete poco contrasto tra occhi, pelle e capelli. I capelli delle donne primavera vanno dal biondo chiaro al castano con riflessi dorati; la pelle è pescata e non ha problemi ad abbronzarsi; gli occhi, infine, hanno toni caldi e brillanti, dal blu al marrone.
La palette cromatica della donna primavera è la più variegata delle quattro categorie: via libera ai beige, agli albicocca, ai blu, ma sempre nelle loro varianti più calde. Vietato invece indossare il nero e il grigio. A differenza delle donne estate, reggono molto bene i colori forti e saturi.

Donna primavera

DONNA ESTATE

Il contrasto tra capelli, occhi e pelle di questo tipo di donna è molto lieve. I capelli sono biondi o castani, e il sottotono è sempre tendente al cenere. La pelle ha un sottotono rosato e si scotta facilmente con l’esposizione al sole. Gli occhi, poi, sono chiari e delicati.
I colori più adatti alle appartenenti a questa categoria sono le tonalità pastello, cipriate e madreperla. Tutti i colori poco saturi vanno bene, mentre sono da evitare i colori più aggressivi e forti.

Donna estate

DONNA AUTUNNO

Il contrasto tra capelli, occhi e pelle delle donne autunno può variare dal molto intenso al lieve e questo determina la sottocategoria di appartenenza. I capelli hanno colori caldi come il biondo dorato. La pelle ha un sottotono caldo tendente al pescato e le vene tendono al verde. Gli occhi possono essere marroni caldi o verde oliva.
La palette cromatica è estremamente variegata, ma ottimi sono le tonalità dei boschi o delle spezie: marroni, terra, ocra, verdi scuri, rame, bronzo, giallo, senape e avorio. Assolutamente no il viola, il rosa confetto, il grigio e il nero.

Donna autunno

DONNA INVERNO

L’inverno è una stagione fredda e brillante. Il contrasto tra pelle, occhi e capelli della donna inverno è tipicamente molto marcato: i capelli sono solitamente neri o castano scuro. Gli occhi sono scuri, ma possono essere anche blu o verdi. La pelle è rosata e le vene sono blu.
Questa è la tipologia di donna che si esalta con i colori forti ed estremamente saturi. La palette cromatica della donna inverno varia infatti dal nero profondo, al fucsia, il viola, il blu notte, il navy, e il rosso acceso. Da evitare invece il verde alloro, il marrone e tutti i colori della terra.

Donna inverno

Ovviamente, sarebbe impossibile ridurre tutte le donne del mondo a sole quattro categorie. Nel corso degli anni sono quindi nati dei sottogruppi per ogni stagione, denominate in maniera diversa a seconda del testo di riferimento. Qui per comodità espositiva diremo che ogni stagione si divide infatti in Pura, Chiara, Calda e Brillante e non è inusuale scoprire come donne in apparenza completamente opposte appartengano alla stessa macrocategoria, ma in sezioni diverse. Ecco perché l’armocromia risulta essere un scienza veramente difficile e il test del draping dovrebbe essere fatto da un consulente d’immagine. Sbagliare categoria e, di conseguenza, palette cromatica è veramente facile e rischieremmo di avere un aspetto sempre spento e poco sano.

Ascoltate il nostro consiglio: affidatevi agli esperti e iniziate a irradiare tutta la luce che avete dentro!


Contenuto creato da Maison Loo. Vietata la riproduzione senza consenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi

Maison Loo

Cosmetici Coreani e Skincare Routine Coreana

Chiudi

Accedi

Chiudi

Carrello (0)

Il carrello è vuoto Nessun prodotto in carrello.

Maison Loo

Cosmetici Coreani e Skincare Routine Coreana



Lingua