Ingredienti attivi: cosa sono e quali usare in base alle nostre necessità.

Nessun argomento sul web è tanto nebuloso quanto quello degli Ingredienti Attivi nei prodotti di skincare. La causa di questa generale confusione è da far risalire al fatto che la definizione degli Actives è stata importata dagli Stati Uniti, dove il loro utilizzo è regolato dalla FDAFood and Drug Administration – poiché, tecnicamente, gli attivi vengono considerati come drugs – droghe. In realtà ogni Paese ha la propria regolamentazione e la loro categorizzazione è stata pertanto controversa e poco definita.

Tuttavia, la materia è interessante. E la sua conoscenza, seppur magari non approfondita, è fondamentale nella scelta dei prodotti più indicati per le necessità della nostra pelle: saper scegliere quale crema, tonico, essenza o detergente utilizzare in base agli ingredienti attivi contenuti al suo interno può fare la differenza tra una skincare mirata e una, invece, totalmente inutile.

Vediamo allora di fare un po’ di chiarezza.

Cosa si intende per ingredienti attivi?

Si considerano Ingredienti Attivi tutti quei prodotti chimici che attivamente puntano a risolvere uno specifico problema della pelle – come acne, pigmentazione irregolare o rughe -, causando dunque un cambiamento fisico sulla pelle stessa. Proprio quest’ultima specifica è ciò che differenzia gli attivi da tutti quegli ingredienti “inattivi”, ma comunque fondamentali (ne parleremo in seguito, continuate a leggere). L’efficacia di questi ingredienti deve quindi essere evidenziata da dati scientifici.

Quali sono: una lista dei più comuni.

Gli attivi che più facilmente possono essere trovati di prodotti si skincare sono:

  • Ossido di Zinco – utilizzato soprattutto nelle protezioni solari, questo ingrediente è in grado di bloccare il 100% dei raggi UVB e il 90% dei raggi UVA. Nei prodotti migliori viene micronizzato, così da potersi amalgamare perfettamente alla pelle e risultare elegante una volta applicato.
  • Avobenzone – anch’esso usato per le protezioni solari per le sue proprietà del tutto analoghe al precedente;
  • Acido Salicilico – si tratta di un acido altamente esfoliante capace di stimolare il rinnovamento della pelle, lasciandola luminosa e liscia. È anche in grado di combattere i segni dell’acne e le verruche;
  • Hydroquinone – decisamente sconsigliato per le donne in dolce attesa, questo attivo è un potente illuminate. Se ne trova in infinite concentrazioni diverse all’interno dei prodotti ed è sicuramente un’ottima scelta per combattere la pigmentazione irregolare;
  • Retinoidi – anti-aging, esfolianti, antiossidanti e capaci di stimolare la produzione di collagene. Correggono le linee di espressione, riducono i pori, curano l’acne e la pigmentazione irregolare.
  • Vitamina C – un potente antiossidante capace di combattere i danni da radicali liberi. Aiuta a esfoliare la pelle migliorandone il tono e la texture. Stimola la produzione di collagene. Per risultare efficace la sua concentrazione all’interno del prodotto deve essere almeno del 10%;
  • Acido Glicolico: si tratta di uno dei più famosi alfaidrossiacidi. È esfoliante, migliora tono e texture della pelle e implementa la produzione di collagene;
  • Acido Ialuronico: è decisamente l’acido più conosciuto. Prodotto naturalmente dal corpo umano, ha incredibili proprietà idratanti, antiage e cicatrizzanti;
  • Benzoyl Peroxide – ingrediente in grado di distruggere i batteri e quindi particolarmente indicato per il trattamento di pelli impure, grasse e acneiche.

E gli inattivi?

Anche gli ingredienti inattivi sono fondamentali per rendere un prodotto performante. La sua formulazione è infatti importantissima e, in questo senso, gli ingredienti inattivi hanno il ruolo di supportare l’efficacia degli attivi: il modo in cui il prodotto è formulato determina quanto bene gli ingredienti attivi saranno assorbiti dalla pelle. Andando oltre, poi, i prodotti formulati solo con ingredienti inattivi sono comunque necessari in un buon regime di skincare: generalmente aiutano a nutrire, idratare, rimpolpare, e rivitalizzare la pelle!

Dimmi che necessità hai e ti dirò quale usare.

Veniamo dunque all’argomento clou: che ingrediente attivo dovrei utilizzare in base alla necessità della mia pelle?
L’argomento è ampio, forse infinito, e trattarlo in maniera esaustiva in un articolo sarebbe chiedere davvero troppo. Per sommi capi possiamo dire che:

  • Se il tuo problema è l’acne, i Retinoidi e il Benzoyl Peroxide fanno al caso tuo: i primi, infatti aiutano a ridurre le infiammazioni della pelle e mantengono puliti i pori; il secondo, invece, ha poteri anti-batterici.
  • Se vuoi risolvere le linee di espressione e la pigmentazione irregolare dovresti rivolgerti ai Retinoidi e all’Acido Glicolico: i retinoidi, infatti, stimolano il rinnovo cellulare e la produzione di collagene e impediscono alle cellule morte e ai detriti di cheratina di agglomerarsi e ostruire i pori; l’acido glicolico, invece, è un perfetto esfoliante che minimizza l’aspetto delle rughe sottili e delle discromie.
  • Iperpigmentazione? Ricerca la Vitamina C almeno al 10%: oltre a riparare i danni dei radicali liberi, blocca la produzione di eccessiva pigmentazione.
  • se vuoi risolvere la pelle secca, combina l’Acido Ialuronico a un emolliente: l’acido ialuronico, infatti, può trattenere ben mille volte il suo peso di acqua, mentre l’emolliente (ad esempio, dimethicone, shea butter, olio di cocco, cera d’api) avrà il ruolo di bloccare questa idratazione.
  • per i pori dilatati, prova l’Acido Salicidico: la sua funzione sarà quella di rimuovere il sebo in eccesso dalla pelle, evitando che possa depositarsi nei pori dilatandoli.

Come leggere l’etichetta.

Ora che abbiamo una conoscenza sommaria di tutti i benefici che gli attivi e gli inattivi apportano alla pelle, diventa di fondamentale importanza saperli riconoscere all’interno della lista degli ingredienti che ogni prodotto riporta sul proprio pack. Solitamente gli ingredienti attivi sono tra i primi cinque e li troveremo ordinati per importanza e per concentrazione, mentre tutti gli altri sono gli ingredienti che concorrono a creare la formulazione del prodotto.

Un piccolo consiglio. Spesso, per ragioni di marketing, molti prodotti promettono di più di quanto sono in grado di fare: non fidatevi e andate sempre a leggere l’inci! Se gli ingredienti attivi, infatti, non si trovano tra i primi posti della lista, difficilmente il prodotto potrà soddisfare le vostre aspettative!


Contenuto creato da Maison Loo. Vietata la riproduzione senza consenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco perché ci amano

icb300-tutti-i-migliori-brand-di-cosmetici-coreani

Sul nostro sito trovi tutte le migliori marche di cosmetici coreani per la cura della tua pelle.

icb300-prodotti-cosmetici-coreani-miglior-prezzo-senza-costi-doganali

Acquista dall'Italia e dall'Europa a prezzi vantaggiosi, dimenticando tasse e dazi doganali.

icb300-prodotti-cosmetici-coreani-testati-direttamente-da-noi

Su Maison Loo abbiamo solamente prodotti che testiamo personalmente. Puoi fidarti della nostra esperienza!

icb300-trasporto-rapido-cosmetici-coreani-in-italia-europa

In Italia, la consegna dei prodotti avviene in 24/48h ed è gratuita oltre i 69 €.

Chiudi

Maison Loo

Cosmetici Coreani e Skincare Routine Coreana

Chiudi

Accedi

Chiudi

Carrello (0)

Il carrello è vuoto Nessun prodotto in carrello.

Maison Loo

Cosmetici Coreani e Skincare Routine Coreana



Lingua