I principi attivi che non dovresti assolutamente mischiare.

Vi è mai capitato di abbinare due prodotti e ritrovarvi con una brutta irritazione? Se siete alle prime armi è un rischio che potrete correre spesso. È possibile infatti che due prodotti che, singolarmente, risultano performanti, usati insieme non siano un buon match e questo succede perché i loro ingredienti non sono compatibili. Di seguito, quindi, una piccola guida su alcuni dei più importanti principi attivi contenuti nei prodotti coreani che potrebbero essere un po’ troppo aggressivi se mischiati durante la vostra routine: affidati a Maison Loo per una skincare routine davvero efficace.

I PRINCIPI ATTIVI DA NON ABBINARE
(quando contenuti in due prodotti diversi)

L’aspetto più interessante della skincare routine coreana è il sovrapporre tanti prodotti in un rituale coerente, in modo tale che lo step precedente sia di supporto a quello successivo. Un vero toccasana per chi, come noi, prova un piacere immenso nel massaggiare il viso con creme, sieri ed essenze.

È bene ricordare, però, che un prodotto cosmetico è il risultato di miscele e reazioni di vari ingredienti.

Sì, può essere spaventoso, ma rimaniamo tranquilli: se un prodotto entra in commercio, vuol dire che ha superato infiniti test sulla sicurezza delle parti che lo compongono. I suoi ingredienti, quindi, sono sicuri per l’essere umano e vengono inseriti in quantità perfettamente calibrate per non andare in conflitto. Pertanto, è impossibile che un flacone preso da uno scaffale possa farci del male.

Ma cosa succede quando siamo noi ad abbinare due prodotti diversi?

Il più delle volte, assolutamente nulla.

Può capitare, però, che la nostra smania di ottenere un risultato (come, ad esempio, l’esfoliazione della pelle) possa portarci a esagerare un tantino. Il fine è sicuramente buono, ma la distanza tra un trattamento efficace e uno eccessivo è veramente di un passo – o, meglio, di pochi ml di prodotto.

Può essere, infatti, che un prodotto perfettamente calibrato abbinato a un altro prodotto totalmente autosufficiente possano essere un mix… esplosivo.

È capitato a tutti di ritrovarsi con bruciori e irritazioni da gestire alla fine di una routine di skincare. Ecco: quello è il segnale che qualcosa è andato storto. Abbinare più prodotti, infatti, può apportare un’eccessiva quantità di principi attivi che la pelle non riesce a tollerare. Iniziare a bruciare è il suo personale modo di dircelo.

Nella vita si impara per prove ed errori: sbagliare qualcosa ci insegna molto di più del fare correttamente. Tuttavia, sarebbe sciocco non approfittare di chi gli errori li ha già commessi e può spiegarceli. Ecco, io li ho commessi quasi tutti. Questo è quello che ho imparato.

Mai più RETINOLO ed ESFOLIANTI CHIMICI.

Il retinolo (o Vitamina A) è uno degli ingredienti chiave dei prodotti cosmetici coreani. Famoso per la sua azione anti-age, stimola il rinnovamento cellulare riducendo linee di espressione e iperpigmentazione. Un ragionamento semplice porterebbe a pensare che abbinare prodotti con retinolo e prodotti con esfolianti chimici come Alfa e Beta Idrossiacidi (AHA e BHA) possa essere la via da perseguire per ottenere un’esfoliazione profonda della pelle, ma non è così: si tratta di esfolianti potenti e un loro utilizzo combinato può portare a rossori, irritazioni e eccessiva secchezza. Piuttosto, cercate un solo prodotto che li contenga entrambi: miscelarli nelle giuste quantità sarà un compito che l’azienda produttrice avrà già fatto per voi!

Mai più BENZOYL PEROXIDE ed ESFOLIANTI CHIMICI.

Anche questo mix è una bomba, ma non in senso positivo. Il Benzoyl Peroxide è un ottimo ingrediente per trattare l’acne: la sua funzione principale è quella di rimuovere i batteri che causano le irritazioni e la comparsa di brufoli. Questa è, più o meno, anche la funzione degli Alfa e Beta Idrossiacidi (AHA e BHA), che rimuovono le cellule morte e puliscono la pelle. Usandoli insieme, però, si otterrà solo una pelle irritata e rossa. La linea guida è dunque questa: quando si tratta di esfoliazione, don’t be extra!

Mai più VITAMINA C e ingredienti ACIDI.

Gli ingredienti acidi, come l’acido glicolico o l’acido salicilico, alterano il pH della Vitamina C. Il pH altro non è che il livello di acidità di un determinato prodotto. Il suo livello ottimale per la pelle è 5, ma più questo valore si abbassa, più il prodotto è delicato e non priva la pelle di tutti i suoi oli naturali. La Vitamina C è altamente performante per via del suo pH 3. Combinarla agli principi attivi acidi, quindi, non la rende pericolosa: semplicemente, ne compromette gli effetti azzerandoli – o quasi.

COME SCEGLIERE I PRODOTTI
Una piccola guida.

come scegliere i prodotti coreani

Chiudiamo con una breve guida su come scegliere i prodotti giusti per voi creando, come dicevamo all’inizio, un rituale coerente ed efficace.

  1. Fare amicizia con la propria pelle – Questa è sempre la chiave per tutto: osservarsi, familiarizzare e capire le necessità attuali della pelle. Queste cambiano (e ne abbiamo parlato qui), quindi non date mai niente per scontato.
  2. Individuare gli attivi più adatta – Capito il problema, è bene trovare gli alleati giusti. Informatevi su quale ingrediente può fare al caso vostro e inseritelo all’interno della routine
  3. Abbinare gli attivi nel modo giusto – Ora che siete consapevoli che il troppo… è troppo, calibrate gli ingredienti in maniera consapevole: se si tratta di un solo prodotto, no problem, ma se dovete mischiarne più di uno prestate attenzione che questi non siano in contrasto o che, al contrario, non insistano tutte nella stessa azione. Anche la pelle ha una soglia di sopportazione!

Fatemi sapere se tutto questo vi è stato utile o se avete riscontrato altri mix esplosivi! Basta infatti solo un po’ di attenzione per riequilibrare la pelle e non aver più bisogno di make-up per nascondere le imperfezioni.

A presto,
Loo.


Contenuto creato da Maison Loo. Vietata la riproduzione senza consenso.

Commenti (2)

  1. Molto interessante ma ho un dubbio. Ho preso una crema che ha vitamina E e C, l’ho usata dopo aver messo un siero alla bava di lumaca che ha nella composizione acido salicilico come conservante (e quindi come uno tra gli ultimi componenti).

    Secondo te può essere una combinazione non ottimale?
    Grazie ❤️❤️

    1. A me non ha dato problemi, tuttavia ti consiglio di fare una prova di una settimana e poi, in base ai risultati, capire se è meglio usarli a giorni alternati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco perché ci amano

icb300-tutti-i-migliori-brand-di-cosmetici-coreani

Sul nostro sito trovi tutte le migliori marche di cosmetici coreani per la cura della tua pelle.

icb300-prodotti-cosmetici-coreani-miglior-prezzo-senza-costi-doganali

Acquista dall'Italia e dall'Europa a prezzi vantaggiosi, dimenticando tasse e dazi doganali.

icb300-prodotti-cosmetici-coreani-testati-direttamente-da-noi

Su Maison Loo abbiamo solamente prodotti che testiamo personalmente. Puoi fidarti della nostra esperienza!

icb300-trasporto-rapido-cosmetici-coreani-in-italia-europa

In Italia e in Spagna, la consegna dei prodotti avviene in 24/48h ed è gratuita oltre i 69 €.

Chiudi

Maison Loo

Cosmetici Coreani e Skincare Routine Coreana

Chiudi

Accedi

Chiudi

Carrello (0)

Il carrello è vuoto Nessun prodotto in carrello.

Maison Loo

Cosmetici Coreani e Skincare Routine Coreana

Lingua