Cosmetico, cosmeceutico o farmaco? Facciamo un po’ di chiarezza.

Come se non bastasse la confusione tra infiniti ingredienti diversi, 10 step e rituali di applicazione, anche il marketing dei prodotti ci ha messo lo zampino. Cosmetici, farmaci, cosmeceutici: qual è davvero la differenza? quali dovremmo usare? In questa guida scoprirai tutto quello che ti serve per fare la scelta più azzeccata.
Iniziamo!

COSMETICI, COSMECEUTICI e FARMACI
Quali sono le differenze?

Un po’ di definizioni.

Per capire meglio che cosa, in un prodotto, determina il suo essere un cosmetico, un cosmeceutico o un farmaco, e quali caratteristiche debba avere per rientrare in una o in un’altra categoria, il modo migliore è andare a guardare le definizioni ufficiali che ci vengono fornite dagli organi competenti.
Eccole.

Cosmetico.

Il sito internet del Ministero della Salute ci dice che può definirsi prodotto cosmetico qualsiasi sostanzao qualsiasi miscela di sostanze – che possa essere applicata sulle superfici esterne del corpo (quindi: pelle, capelli, unghie), oppure su denti e mucose della bocca. Il suo scopo è quello di pulire, profumare, proteggere, correggere, modificare o mantenere in buono stato la superficie sopra cui viene spalmata.

Farmaco.

Il sito web dell’Agenzia Italiana del Farmaco, invece, ci dà la definizione di farmaco (o medicinale). Si tratta di una sostanzao, ancora una volta, di una miscela di sostanze – che serve a curare o prevenire le malattie. I farmaci sono quindi composti da un principio attivo responsabile dell’azione curativa vera e propria, e da uno o più sostanze chiamate eccipienti che servono a proteggere il principio attivo, favorirne l’assorbimento oppure a mascherare l’eventuale cattivo odore che il farmaco può avere.

Cosmeceutico.

Il termine cosmeceutico è stato creato da Albert M. Kilgman negli anni Ottanta, per definire un prodotto usato, come i cosmetici, su superfici esterne del corpo, ma che avesse una obiettivo misto tra cosmetico e farmaco.
A livello normativo, non sono stabilite delle caratteristiche per rientrare in questa categoria di prodotti: la Comunità Europea, infatti, riconosce solo l’esistenza di prodotti “borderline”, di frontiera, che hanno al loro interno sostanze molto attive capaci di penetrare più a fondo nell’epidermide.
Molto importante: i cosmeceutici NON sono farmaci, non curano le malattie cutanee e non hanno una posologia.

Quando il marketing ci mette lo zampino.

A questo punto la distinzione sarebbe molto chiara:

  • se abbiamo una malattia cutanea usiamo un farmaco;
  • se abbiamo una problematica della pelle usiamo un cosmetico;
  • se la problematica è un po’ più profonda usiamo un cosmeceutico.

La realtà, però, è molto diversa e il marketing ha decisamente contribuito a renderci la vita più difficile.

Molte aziende, infatti, approfittando dell’assenza di una normativa specifica, hanno voluto riempirsi la bocca di una parola – cosmeceutico, appunto – facendo leva sul suo suono un po’ più serio, più scientifico e, quindi, apparentemente più affidabile per aumentare il proprio fatturato.

Ad oggi, però, non abbiamo niente di concreto per affermare con certezza che un cosmeceutico sia più efficace di un cosmetico: non esiste infatti una certificazione grazie alla quale possiamo stilare questa classifica.

E quindi, cosa fare?

Una sola distinzione: o è un cosmetico, o è un farmaco.

La cosa migliore è semplificare: se un prodotto non è un farmaco, allora è sempre un cosmetico. L’ulteriore distinzione tra cosmetico e cosmeceutico lasciamola agli uffici marketing delle aziende e non cadiamo nel tranello.

Qualsiasi prodotto che non è capace di curare le malattie ha, formalmente, la stessa valenza: migliorerà la pelle, la proteggerà o la idraterà in base agli ingredienti e ai principi attivi inseriti nella sua formulazione.

L’efficacia sarà da testare di volta in volta sulla nostra pelle, senza credere che – se un’azienda ci dice di produrre cosmeceutici – questi siano per forza più validi.

La linea di Maison Loo.

la differenza tra farmaci cosmetici e cosmeceutici

A questo punto dovreste saperlo: noi di Maison Loo ci teniamo a proporre solo quei prodotti che, una volta testati, abbiamo ritenuto davvero validi, che siano essi definiti cosmetici o cosmeceutici.

Quando decidiamo di introdurre un prodotto nel nostro store, poi, procediamo alla creazione della sua pagina in modo tale che le descrizioni siano in continuità con la comunicazione dell’azienda produttrice: se questa definisce il suo prodotto cosmeceutico, allora lo facciamo anche noi.

Questo però non significa che crediamo di più nella sua validità: il semplice fatto di trovare un prodotto da noi, infatti, è garanzia sufficiente che tutto il Team lo abbia ritenuto davvero utile per risolvere quelle piccole problematiche della pelle che spesso creano insicurezza, costringendoci a mascherarci sotto spessi strati di make-up.

Il nostro unico obiettivo è permettere a tutti voi di ottenere la bellissima pelle che meritate, accompagnandovi in ogni passo di questo viaggio.

| Segui la nostra Pagina Instagram |

Contenuto creato da Maison Loo. Vietata la riproduzione senza consenso.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecco perché ci amano

icb300-tutti-i-migliori-brand-di-cosmetici-coreani

Sul nostro sito trovi tutte le migliori marche di cosmetici coreani per la cura della tua pelle.

icb300-prodotti-cosmetici-coreani-miglior-prezzo-senza-costi-doganali

Acquista dall'Italia e dall'Europa a prezzi vantaggiosi, dimenticando tasse e dazi doganali.

icb300-prodotti-cosmetici-coreani-testati-direttamente-da-noi

Su Maison Loo abbiamo solamente prodotti che testiamo personalmente. Puoi fidarti della nostra esperienza!

icb300-trasporto-rapido-cosmetici-coreani-in-italia-europa

In Italia, la consegna dei prodotti avviene in 24/48h ed è gratuita oltre i 69 €.

Chiudi

Maison Loo

Cosmetici Coreani e Skincare Routine Coreana

Chiudi

Accedi

Chiudi

Carrello (0)

Il carrello è vuoto Nessun prodotto in carrello.

Maison Loo

Cosmetici Coreani e Skincare Routine Coreana



Lingua